[Video] Intervista a Giovanni Guareschi

Giovannino Guareschi è senza dubbio un grosso personaggio. Giornalista, scrittore, sceneggiatore, agricoltore e ora anche trattore. Siamo andati a trovarlo nel suo ristorante a Roncole Verdi in provincia di Parma, ci ha invitato a colazione come un buon oste del tempo antico e, come un buon oste di altri tempi, ha mostrato di gradire moltissimo, lui per primo, le sue specialità.

Ma questo ristorante è tuo?
Certo, è mio. 

Ma lo conduci da solo? 
No, mi faccio aiutare dai miei figli. La Carlotta e Alberto. 

Come si può conciliare il giornalismo con la culinaria?
Sai, quando facevo del giornalismo gli esperti del giornalismo mi hanno consigliato parecchie volte di darmi all’agricoltura. Ho seguito il loro consiglio, purtroppo gli esperti di agricoltura mi hanno consigliato di ritornare al giornalismo. Allora ho scelto questa attività che non danneggia né il giornalismo né l’agricoltura. Oltre al resto, posso coltivare il mio hobby che è sempre purtroppo quello dello scrivere, perché oggi finalmente posso scrivere qualcosa di veramente sostanzioso, il menù.

E perché non ci sono le polpette alla Don Camillo?
Ci sarà il polpettone alla Don Camillo, il quinto film della serie. 

E dove lo mandi questa volta Don Camillo?
Questa volta lo mando in Russia. 

Ma è un viaggio premio?
No, è un viaggio punizione.