Testo della poesia

1. Felicità raggiunta, si cammina
2. per te sul fil di lama.
3. Agli occhi sei barlume che vacilla,
4. al piede, teso ghiaccio che s’incrina;
5. e dunque non ti tocchi chi più t’ama.

6. Se giungi sulle anime invase
7. di tristezza e le schiari, il tuo mattino
8. è dolce e turbatore come i nidi delle cimase.
9. Ma nulla paga il pianto del bambino
10. a cui fugge il pallone tra le case.

Parafrasi affiancata

1. Felicità che sei stata ottenuta, si cammina
2. A causa tua come se si fosse sul filo di una lama
3. Per gli occhi sei come una luce che trema
4. per il piede, come il duro ghiaccio che si spezza
5. E dunque non ti sfiori chi ci tiene di più a te.

6. Se arrivi nelle anime piene
7. di tristezza e le illumini, il tuo arrivo
8. è piacevole e instabile come i nidi sui cornicioni
9. Ma niente ripaga il pianto del bambino
10. a cui sfugge il palloncino tra le case.