San Martino del Carso di Giuseppe Ungaretti

Scheda sintetica dell'opera
  • Autore Giuseppe Ungaretti
  • Titolo dell'Opera L'Allegria
  • Edizioni dell'opera Il primo nucleo di poesie (tra le quali San Martino del Carso) esce nel 1916 con il titolo Il Porto sepolto; nel 1919 esce l'edizione Allegria di naufragi ed infine, nel 1931, tutte le poesie confluiscono nell'Allegria che vede la sua redazione finale nel 1942
  • Genere Poesia lirica
  • Forma metrica Quattro strofe diseguali di versi liberi (due quartine e due distici)

Analisi del testo: “San Martino del Carso” di G. Ungaretti

San Martino del Carso di Giuseppe Ungaretti


Testo dell'opera

1. Di queste case
2. non è rimasto
3. che qualche
4. brandello di muro

5. Di tanti
6. che mi corrispondevano
7. non è rimasto
8. neppure tanto

9. Ma nel cuore
10. nessuna croce manca

11. È il mio cuore
12. il paese più straziato.

Parafrasi affiancata

1. Di queste case
2. Sono rimasti
3. soltanto alcuni
4. pezzi di muro

5. Dei tanti
6. che contraccambiavano il mio affetto
7. non è rimasto
8. neppure questo

9. Ma nel mio cuore
10. non manca nessun ricordo:

11. È proprio il mio cuore
12. il posto più lacerato e addolorato.

Parafrasi discorsiva

Sono rimasti soltanto alcuni pezzi di muro di queste case; non è rimasto neppure questo dei tanti che contraccambiavano il mio affetto. Ma nel mio cuore non manca nessun ricordo: è proprio il mio cuore il posto più lacerato e addolorato.

(16) Commenti e Domande

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.