Dante Alighieri

Dante Alighieri nasce a Firenze, tra il 22 maggio e il 13 giugno 1265 e muore a Ravenna il 14 settembre 1321. Proveniente da una famiglia guelfa di piccola nobiltà, a quanto pare imparò l'arte retorica - strumento necessario nelle questioni politiche - da Brunetto Latini, mentre si dedicò da autodidatta alla poesia. Parallelamente alla sua formazione intellettuale ed artistica, non meno importante fu la sua esperienza di uomo e politico. Il suo capolavoro è la Comedìa (divenuta celebre come Divina Commedia) considerato uno dei capolavori indiscussi della letteratura mondiale.

Analisi del testo: "Tanto gentile e tanto onesta pare"

in Vita nova

Tanto gentile e tanto onesta pare fa parte del prosimetro (un genere che unisce parti in prosa a parti in poesia) della Vita Nova. Il sonetto è uno dei più importanti componimenti dell’intera raccolta e rientra ne...

Vai all'analisi

Analisi del testo: "Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io"

in Rime

Il sonetto fa parte delle poesie giovanili di Dante, in cui il poeta sceglie come modello la lirica d’amore di tipo cortese; ma, se le prime poesie sono vicine al modello di Guittone d’Arezzo e ne imitano il linguaggio oscuro e gli artifici reto...

Vai all'analisi

Analisi del testo: "Vede perfettamente onne salute"

in Vita nova

Vede perfettamente onne salute fa parte del prosimetro (un genere che unisce parti in prosa a parti in poesia) della Vita Nova. Il sonetto rientra nelle cosiddette rime in lode a Beatrice, che si rifanno spesso alla maniera del capostipite de...

Vai all'analisi