Analisi del testo: "Ultimo canto" di Giovanni Pascoli

Scheda sintetica dell'opera
  • Autore Giovanni Pascoli
  • Titolo dell'Opera Myricae
  • Prima edizione dell'opera 1891
  • Genere Poesia lirica
  • Forma metrica Tre terzine in endecasillabi con schema rimico ABB ACC CDE.

Analisi del testo e Parafrasi: “Ultimo canto” di Giovanni Pascoli

Analisi del testo: "Ultimo canto" di Giovanni Pascoli


Testo dell'opera

1. Solo quel campo, dove io volga lento
2. l’occhio, biondeggia di pannocchie ancora,
3. e il solicello vi trascolora.

4. Fragile passa fra‘ cartocci il vento:
5. Uno stormo di passeri s’invola:
6. nel cielo è un gran pallore di viola.

7. Canta una sfogliatrice a piena gola:
8. Amor comincia con canti e con suoni
9. e poi finisce con lacrime al cuore.

Parafrasi affiancata

1. Solo quel campo, dove io volgo lentamente
2. lo sguardo, ancora è ingiallito dalle pannocchie
3. mentre il timido sole vi appassisce.

4. Un vento leggero accarezza le foglie:
5. uno stormo di passeri si alza in volo:
6. tutto il cielo è di un viola stinto.

7. Canta una sfogliatrice a squarciagola:
8. l’amore inizia tra musiche e canzoni
9. e finisce con la tristezza nel cuore.

Parafrasi discorsiva

Solo il campo, dove io lentamente volgo l’occhio, conserva il colorito giallo delle pannocchie, mentre un tiepido sole vi appassisce. Un vento leggero passa tra le foglie di granturco: uno stormo di passeri si alza in volo: tutto il cielo è di un viola stinto. Un sfogliatrice canta a squarciagola: l’Amore inizia tra musica e canzoni e finisce con la tristezza nel cuore.

Figure retoriche

  • Allitterazione “l”, “n”: vv. 1-3: “quel campo, dove io volga lento/ l’occhio, biondeggia di pannocchie ancora/ e un solicello vi trascolora”; “f”, “r”, “s”, “a”: vv. 4-7: “Fragile passa fra’ cartocci il vento:/ uno stormo di passeri s’invola:/ nel cielo è un gran pallore di viola./ Canta una sfogliatrice a piena gola“;
  • Anacoluto v.1:”dove io volga lento”;
  • Anastrofe v. 2: “biondeggia di pannocchie ancora” ; v. 7: “Canta una sfogliatrice a piena gola”;
  • Enumerazione vv. 4-6:”Fragile passa fra’cartocci il vento:/ uno stormo di passeri s’invola: il cielo è un gran pallore di viola”;
  • Endiadi v. 8: “con canti e con suoni”;
  • Enjambement vv. 1-2: “lento/ l‘occhio”; vv. 8-9: “suoni/ e finisce”;
  • Espressione onomatopeica v. 4 : “cartocci”;
  • Iperbato v. 4: “Fragile passa fra‘ cartocci il vento” ricostruito: “il vento passa fragile fra i cartocci”;
  • Metafora vv. 1-2: “Solo quel campo biondeggia[…]”; v. 4: “cartocci” (per “foglie di granturco”; v. 6: “il cielo è un gran pallore di viola”;
  • Personifcazione v. 8: “Amor”;
  • Sineddoche vv. 2: “volga lento/ l‘occhio” (“occhio” per “sguardo”);
  • Sinestesia v. 4: “fragile[…] vento”.

Commento



Registrati e Iscriviti alla newsletter


(Leggi la privacy)


Verrà spedita una password via e-mail.

È l'unico passaggio richiesto!

Verrai reindirizzato automaticamente in questa pagina dove troverai il commento per intero.

Hai già un'account? Effettua il login.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.