Analisi del testo: "Girovago" di Giuseppe Ungaretti

Scheda sintetica dell'opera
  • Autore Giuseppe Ungaretti
  • Titolo dell'Opera L'Allegria
  • Edizioni dell'opera Il primo nucleo di poesie esce nel 1916 con il titolo Il Porto sepolto; nel 1919 esce l’edizione Allegria di naufragi ed infine, nel 1931, tutte le poesie confluiscono nell’Allegria che vede la sua redazione finale nel 1942
  • Genere Poesia lirica
  • Forma metrica Versi liberi

Analisi del testo e Parafrasi: “Girovago” di Giuseppe Ungaretti

Analisi del testo: "Girovago" di Giuseppe Ungaretti


Testo dell'opera

Campo di Mailly maggio 1913

1. In nessuna
2. parte
3. di terra
4. mi posso
5. accasare

6. A ogni
7. nuovo
8. clima
9. che incontro
10. mi trovo
11. languente
12. che
13. una volta
14. già gli ero stato
15. assuefatto

16. E me ne stacco sempre
17. straniero

18. Nascendo
19. tornato da epoche troppo
20. vissute

21. Godere un solo
22. minuto di vita
23. iniziale

24. Cerco un paese
25. Innocente

Parafrasi affiancata

1. In nessun
2. luogo
3. della terra
4. mi posso
5. fermare (posso trovare casa)

6. A ogni
7. nuovo
8. clima
9. che incontro
10. mi sento
11. sempre più indebolito
12. perché
13. già una volta
14-15. mi ero assuefatto ad esso

16. E me ne distacco sempre,
17. da straniero

18. Rinascendo
19. da epoche troppo
20. vissute

21. Vorrei poter godere di un solo
22. minuto di vita
23. iniziale

24. cerco un paese
25. innocente.

Parafrasi discorsiva

In nessun luogo della terra mi posso fermare (posso trovare casa), a ogni nuovo clima che incontro mi sento sempre più indebolito perché già una volta mi ero assuefatto ad esso, e me ne distacco sempre, da straniero, rinascendo da epoche troppo vissute. Vorrei poter godere di un solo minuto di vita iniziale, cerco un paese innocente.

Figure retoriche

Anacoluto vv. 12-15: “che/ una volta/ già gli ero stato/ assuefatto”.

Commento



Registrati e Iscriviti alla newsletter


(Leggi la privacy)


Verrà spedita una password via e-mail.

È l'unico passaggio richiesto!

Verrai reindirizzato automaticamente in questa pagina dove troverai il commento per intero.

Hai già un'account? Effettua il login.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.