Analisi del testo: "Cigola la carrucola del pozzo" di Eugenio Montale

Scheda sintetica dell'opera
  • Autore Eugenio Montale
  • Titolo dell'Opera Ossi di seppia
  • Prima edizione dell'opera 1925
  • Genere Poesia lirica
  • Forma metrica Nove endecasillabi (di cui uno, il v. 7, spezzato, a segnalare la “distanza” che divide ormai il passato dal presente)

Analisi del testo e Parafrasi: "Cigola la carrucola del pozzo" di Eugenio Montale

Analisi del testo: "Cigola la carrucola del pozzo" di Eugenio Montale


Testo dell'opera

1. Cigola la carrucola del pozzo,
2. l’acqua sale alla luce e vi si fonde.
3. Trema un ricordo nel ricolmo secchio,
4. nel puro cerchio un’immagine ride.
5. Accosto il volto a evanescenti labbri:
6. si deforma il passato, si fa vecchio,
7. appartiene ad un altro…
8. ________________Ah che già stride
9. la ruota, ti ridona all’atro fondo,
10. visione, una distanza ci divide.

Parafrasi affiancata

1. La carrucola del pozzo cigola,
2. l’acqua risale verso la luce e al suono si unisce l’immagine.
3. Sulla superficie dell’acqua del secchio ricolmo compare un ricordo tremulo,
4. sul cerchio dell’acqua compare un’immagine sorridente.
5. Avvicino il volto alle labbra incorporee:
6. si increspa l’immagine del passato, scompare,
7. appartiene ad un altro…
8. Ah, già stride,
9. la ruota (della carrucola), ti riconduce nel fondo nero,
10. o visione, una distanza incolmabile ci divide.

Parafrasi discorsiva

La carrucola del pozzo cigola, l’acqua risale verso la luce e al suono si unisce l’immagine. Sulla superficie dell’acqua del secchio ricolmo compare un ricordo tremulo, sul cerchio dell’acqua compare un’immagine sorridente. Avvicino il volto alle labbra incorporee: si increspa l’immagine del passato, scompare, appartiene ad un altro… Ah, la ruota (della carrucola) già stride, ti riconduce nel fondo nero, o visione, una distanza incolmabile ci divide.

Figure retoriche

  • Enjambements vv. 8-9;
  • Allitterazioni della “l”: v. 1: “Cigolla carrucola del pozzo”; della “r”: v. 3: “Trema un ricordo nel ricolmo secchio”; della “r” e della “o”: v. 9: “la ruota, ti ridona all’atro fondo“;
  • Onomatopee v. 1: “Cigola”; v. 8: “stride”;
  • Paranomasia v. 3: “ricordo” / “ricolmo”;
  • Chiasmo vv. 3-4: “Trema un ricordo nel ricolmo secchio,/ nel puro cerchio un’immagine ride.“;
  • Anastrofi: v. 1: “Cigola la carrucola del pozzo”; v. 3: “Trema un ricordo nel ricolmo secchio”; v. 4: “nel puro cerchio un’immagine ride”; v. 6: “si deforma il passato, si fa vecchio”; vv. 8-9: “Ah che già stride/ la ruota, ti ridona all’atro fondo.”;
  • Metafore v. 2: “l’acqua sale alla luce e vi si fonde”; v. 3: “Trema un ricordo nel ricolmo secchio”; v. 4: “nel puro cerchio un’immagine ride”; v. 6: “si deforma il passato, si fa vecchio”; v. 9: “ti ridona all’atro fondo.”.

Commento



Registrati e Iscriviti alla newsletter


(Leggi la privacy)


Verrà spedita una password via e-mail.

È l'unico passaggio richiesto!

Verrai reindirizzato automaticamente in questa pagina dove troverai il commento per intero.

Hai già un'account? Effettua il login.

Nessun Commento o Domanda

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.