Analisi del testo: "Natale" di Giuseppe Ungaretti

Scheda sintetica dell'opera
  • Autore Giuseppe Ungaretti
  • Titolo dell'Opera L'Allegria
  • Edizioni dell'opera Il primo nucleo di poesie esce nel 1916 con il titolo Il Porto sepolto; nel 1919 esce l'edizione Allegria di naufragi (dove compare Natale) ed infine, nel 1931, tutte le poesie confluiscono nell'Allegria che vede la sua redazione finale nel 1942
  • Genere Poesia lirica
  • Forma metrica Versi liberi divisi in cinque strofe di diversa lunghezza

Analisi del testo e Parafrasi: “Natale” di Giuseppe Ungaretti

Analisi del testo: "Natale" di Giuseppe Ungaretti


Testo dell'opera

Napoli, il 26 dicembre 1916

1. Non ho voglia
2. di tuffarmi
3. in un gomitolo
4. di strade

5. Ho tanta
6. stanchezza
7. sulle spalle

8. Lasciatemi così
9. come una
10. cosa
11. posata
12. in un
13. angolo
14. e dimenticata

15. Qui
16. non si sente
17. altro
18. che il caldo buono

19. Sto
20. con le quattro
21. capriole
22. di fumo
23. del focolare

Parafrasi affiancata

1. Non ho voglia
2. di camminare
3. in un groviglio
4. di strade.

5. Ho tanta
6. stanchezza
7. sulle spalle.

8. Voglio essere lasciato così
9. come un
10. oggetto
11. posato
12. in un
13. angolo
14. e dimenticato.

15. Qui
16. non si sente
17. altro
18. che il caldo buono (consolatore).

19. Sto
20. con le quattro
21. capriole
22. fatte dal fumo
23. del focolare

Parafrasi discorsiva

Non ho voglia camminare in un groviglio di strade. Ho tanta stanchezza sulle spalle. Voglio essere lasciato così come un oggetto posato in un angolo e dimenticato. Qui non si sente altro che il caldo buono (consolatore). Sto vicino al calore del camino con le quattro capriole fatte dal fumo.

Figure retoriche

  • Allitterazioni della –s e della –c: vv. 6-7: “stanchezza sulle spalle”; vv. 8-9-10-11: “Lasciatemi così/ come una/ cosa/ posata”; vv. 20-21: “con le quattro/ capriole”. Della -f: vv. 22-23: “di fumo/ del focolare”;
  • Enjambements vv. 3-4; vv. 5-6; vv. 6-7; vv. 9-10; vv. 10-11; vv. 11-12; 12-13; vv. 13-14; vv. 15-16; vv. 16-17; vv. 20-21; vv. 21-22; vv. 22-23;
  • Litote vv. 16-17-18: “non si sente/ altro/ che il caldo buono”;
  • Metafore vv. 3-4: “in un gomitolo/ di strade”; vv. 19-20-21-22-23: “Sto/ con le quattro/ capriole/ di fumo/ del focolare”;
  • Similitudine vv. 9-10-11: “come una/ cosa/ posata”;
  • Sinestesia v. 18: “caldo buono”.

Commento



Registrati e Iscriviti alla newsletter


(Leggi la privacy)


Verrà spedita una password via e-mail.

È l'unico passaggio richiesto!

Verrai reindirizzato automaticamente in questa pagina dove troverai il commento per intero.

Hai già un'account? Effettua il login.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.