Il lampo di Giovanni Pascoli

Scheda sintetica dell'opera
  • Autore Giovanni Pascoli
  • Titolo dell'Opera Myricae
  • Prima edizione dell'opera 1891
  • Genere Poesia lirica
  • Forma metrica Ballata piccola. Due strofe (la prima di un verso ed una sestina) di versi endecasillabi rimati secondo lo schema A BCBCCA

Analisi del testo: "Il lampo" di Giovanni Pascoli

Il lampo di Giovanni Pascoli


Testo dell'opera

1. E cielo e terra si mostrò qual era:

2. la terra ansante, livida, in sussulto;
3. il cielo ingombro, tragico, disfatto:
4. bianca bianca nel tacito tumulto
5. una casa apparì sparì d’un tratto;
6. come un occhio, che, largo, esterrefatto,
7. s’aprì si chiuse, nella notte nera.

Parafrasi affiancata

1. Il cielo e la terra si mostrarono quali erano:

2. La terra era ansimante, di un colore plumbeo e sconvolta;
3. il cielo denso di nuvole, cupo, disfatto:
4. bianchissima nel silenzioso sconvolgimento
5. una casa apparve all’improvviso e scomparve
(da leggere: “una casa bianchissima apparve all’improvviso e scomparve nel silenzioso sconvolgimento”)
6. come un un grande occhio che, atterrito,
7. si aprì e si chiuse, nel buio della notte.

Parafrasi discorsiva

Il cielo e la terra si mostrarono quali erano.
La terra era ansimante, di un colore plumbeo e sconvolta; il cielo denso di nuvole, cupo, disfatto: una casa bianchissima apparve all’improvviso e scomparve, come un grande occhio che, atterrito, si aprì e si chiuse, nel buio della notte.

(2) Commenti e Domande

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.