Analisi del testo: "Temporale" di Giovanni Pascoli

Scheda sintetica dell'opera
  • Autore Giovanni Pascoli
  • Titolo dell'Opera Myricae
  • Data 1891 (ma la poesia è datata 1892)
  • Genere Poesia lirica
  • Forma metrica Ballata minima di versi settenari divisi in due strofe, di cui una composta da un solo verso (ABCBCCA)

Analisi del testo e Parafrasi: "Temporale" di Giovanni Pascoli

Analisi del testo: "Temporale" di Giovanni Pascoli


Testo dell'opera

1. Un bubbolìo lontano…

2. Rosseggia l’orizzonte,
3. come affocato, a mare:
4. nero di pece, a monte,
5. stracci di nubi chiare:
6. tra il nero un casolare:
7. un’ala di gabbiano.

Parafrasi affiancata

1. Il brontolio di un tuono in lontananza annuncia un temporale…

2. L’orizzonte si colora di rosso,
3. come se fosse infuocato, verso il mare.
4. Verso il monte il cielo è nero come la pece.
5. Vi sono nuvole chiare a sprazzi:
6. nel nero del temporale si distingue una casa bianca,
7. che spicca come un’ala di gabbiano.

Parafrasi discorsiva

Il brontolio di un tuono in lontananza annuncia un temporale…
L’orizzonte si colora di rosso, come se fosse infuocato, verso il mare. Verso il monte il cielo è nero come la pece. Vi sono nuvole chiare a sprazzi: nel nero del temporale si distingue una casa bianca, che spicca come un’ala di gabbiano.

Figure retoriche

  • Allitterazione della “o”: vv. 1-4: “Un bubboo lontano…/ Rosseggia l’orizzonte,/ come affocato, a mare:/ nero di pece, a monte”;
  • Analogia vv. 6-7: “tra il nero di un casolare:/ un’ala di gabbiano”;
  • Metafora v. 4: “nero di pece”; v. 5: “stracci di nubi chiare”;
  • Onomatopea v. 1: “bubbolìo”.

Commento



Registrati e Iscriviti alla newsletter


(Leggi la privacy)


Verrà spedita una password via e-mail.

È l'unico passaggio richiesto!

Verrai reindirizzato automaticamente in questa pagina dove troverai il commento per intero.

Hai già un'account? Effettua il login.

Un Commento

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.