“Walter Sickert: A Conversation” di Virginia Woolf (Damocle Edizioni)


Un piccolo editore indipente di Venezia, Damocle Edizioni, ha pubblicato un saggio inedito in Italia di Virginia Woolf, Walter Sickert: A Conversation – Una Conversazione. Introduzione e traduzione a cura di Vittoria Scicchitano. Lo segnaliamo riportando la quarta di copertina e rimandandovi direttamente al link dove è possibile acquistarne una copia.

 

«Non è di questo nostro tempo uno scrittore in grado di scrivere una vita come Sickert la dipinge. Le parole sono un mezzo espressivo impuro; meglio esser nati nel regno silenzioso della pittura.»

Virginia Woolf

Il presente saggio di Virginia Woolf ci propone una delle maggiori scrittrici sperimentali del Novecento nella versione insolita di critico e saggista. La pittura e la musica diventano in Walter Sickert: A Conversation, spartito, quadro e racconto a parole. Walter Richard Sickert (1860-1942), pittore inglese tra i più apprezzati e discussi del periodo, fu una figura enigmatica e complessa nel panorama artistico. Indagando le ragioni del successo di Sickert e cercando una definizione del suo stile, Virginia Woolf estrapola i personaggi dai quadri, per leggerne, sulla pelle, una narrazione del vissuto, mentre intere città e paesaggi diventano luoghi animati o maschere della società.

dall’introduzione di
Vittoria Scicchitano



Acquista una copia di Virginia Woolf – Walter Sickert: A Conversation – Una Conversazione

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.